Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 


Herman Melville

Fonti solitarie

Benché voli via lesta la giovinezza,
non guardare al mondo e alla sua mondezza,
né mutare al capriccio del tempo.
Dello scandalo  precluditi alla brezza:
fermo stai dove starebbe la Posterità,
fermo stai dove son stati prima gli Antichi.
In fonti solitarie le mani colà,
bevi quel che mai prenderà sentieri obliqui,
saggio una volta e, da lì, saggezza t’implichi.


Traduzione di Antonio Dalla Libera

 

Poesia n. 351 settembre 2019
Herman Melville. Il poeta di Moby Dick
a cura di Antonio Dalla Libera

 

 

 




 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277