ü
Torna all'Home pageArchivio poesie del giorno
 


Louise Glück

Le migrazioni notturne

Questo è il momento in cui vedi di nuovo
le bacche rosse del sorbo selvatico
e nel cielo scuro
le migrazioni notturne degli uccelli.

Mi addolora pensare
che i morti non le vedranno –
queste cose su cui facciamo affidamento,
esse svaniscono.

Allora cosa farà l’anima per rinfrancarsi?
Mi dico che forse non avrà più bisogno
di questi piaceri;
forse già non essere basta del tutto,
per quanto sia difficile da immaginare.

Traduzione di Massimo Bacigalupo


Poesia n. 357 Marzo 2020
Louise Glück. Scoprire Averno
a cura di Massimo Bacigalupo


 

 










   
   
Fondazione Poesia Onlus
Via E.Falck, 53 - 20151 Milano
tel. +39 02 3538277